Progetto
Progetto

àdEST Emersione Sociale Talenti è un progetto dell’Associazione Culturale Arteteca, insieme a Mentoring USA/Italia Onlus, Psicologi in Contatto Onlus, Associazione Culturale Quantum, gli istituti scolastici ITT Marie Curie, ISIS Archimede, IIS Sannino Petriccione e altri partner tecnici. Il progetto è vincitore del bando “Giovani per il Sociale” ed è cofinanziato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

àdEST Emersione Sociale Talenti, da titolo, agisce nella periferia orientale di Napoli, guardando ad Oriente, come al sole nascente che dà nuova vita e rigenera: il territorio interessato è infatti quello della periferia Est di Napoli, nei suoi quartieri Ponticelli, Barra, San Giovanni a Teduccio che, in seguito a una serie di avvicendamenti, hanno vissuto un aumento di disoccupazione tra i più gravi in Italia. Tra gli altri effetti, ciò ha determinato anche l’attuale contesto di forte disagio, riversatosi soprattutto sui più giovani, le cui attitudini e vocazioni faticano ad emergere.

àdEST Emersione Sociale Talenti vuole lavorare su questi forti scompensi. Infatti, in latino “àdest” si riferisce a chi o cosa sia “presente, vicino, consapevole”, nel senso di “aiutare”, “assistere”, “favorire”. Obiettivo generale del progetto è quindi la crescita personale dei giovanissimi di Napoli Est attraverso processi di emersione, trasmissione e valorizzazione delle attitudini tecniche, creative e scientifiche, secondo percorsi di partecipazione condotti proprio da giovani. Le squadre che si verranno a formare lavoreranno poi in laboratori per la produzione di prototipi negli ambiti dell’artigianato, dei beni culturali, del design per la moda, che a loro volta eleveranno i migliori giovani talenti a forme cooperativistiche. I beneficiari dell’intero progetto riceveranno in chiusura diplomi, attestati e certificazioni.

àdEST Emersione Sociale Talenti agirà anche per rilasciare sul territorio alcune inedite modalità di aggregazione che sanciscano anzitutto la complementarietà tra scuola e privato sociale: la Rete delle Scuole per l’emersione e per la valorizzazione delle attitudini; l’Associazione dei Giovani Mentori per il Sociale, da accreditare ai registri del terzo settore; il Club dei Mentees negli istituti pilota e a favore di tutti i ragazzi in condizioni di sommersione, anche in altri istituti; in ultimo, la Cooperativa di Giovani di Napoli Est, animata dai migliori talenti in ambito tecnico, scientifico e creativo, riusciti ad emergere da un contesto estremamente problematico attraverso un processo partecipato di crescita e sviluppo.